Chiesa di San Francesco

Il complesso architettonico a cui appartiene la Chiesa di San Francesco, oggi sconsacrata, risale ai primi anni del 1600; è composto da un edificio principale a pianta basilicale-longitudinale, con ex destinazione d’uso di culto, e dal campanile, posto in adiacenza sul lato occidentale.
Il corpo di fabbrica principale è costituito da un’unica navata centrale, coperta da volta a botte con unghie e affiancata su entrambi i lati principali da tre cappelle laterali voltate a botte. La navata principale termina a sud con un’abside semicircolare.
Lo stabile era impiegato, prima degli eventi sismici del 2012, come Sala Espositiva.