Mostre passate

DAL 14 OTTOBRE 2023 AL 4 NOVEMBRE 2023

RESPIRARE LA NATURA

Mostra delle opere di Rina Ferri a cura di Sandro Parmiggiani.
Ciò che immediatamente colpisce, nelle opere di Rina Ferri, è il “taglio” dell’immagine, probabilmente mutuato dalla fotografia e dal cinema, con una natura alternativamente vista dall’alto, o dal basso, con la linea dell’orizzonte alta a chiudere il cielo e ad indicare l’attenzione tutta rivolta alla terra, per meglio penetrarla nelle sue stratificazioni geologiche e nelle sue presenze organiche – la Ferri è affascinata dai fossili, dagli insetti (spesso incastonati, quasi ibernati nelle viscere della materia), dalle linee svettanti degli arbusti o dell’erba.

DAL 16 SETTEMBRE 2023 AL 1 OTTOBRE 2023

AL CUORE DELLE COSE

Mostra realizzata in occasione della XXVI edizione di Piante a Animali Perduti. Il percorso espositivo, attraverso fotografie, installazioni, oggetti, prodotti della terra, eccellenze gastronomiche e opere di artigianato, affronta tematiche e curiosità che da anni caratterizzano una delle manifestazioni più importanti e longeve della nostra città, ‘Piante e Animali Perduti’, appunto.  È realizzata da Alessandra Bertelli di Progetto&Comunicazione e Vitaliano Biondi di Arvales Frates da una idea della sindaca Camilla Verona e si potrà visitare fino a domenica 1 ottobre 2023.

DAL 18 SETTEMBRE 2022 AL 23 APRILE 2023

IL GIRO DEL MONDO IN 500 ANNI

La mostra Il giro del mondo in 500 anni è stata pensata in occasione del cinquecentesimo anniversario della prima circumnavigazione del mondo. A mezzo millennio dal momento decisivo per la nascita del moderno mondo globale, si vuole accompagnare il visitatore attraverso un viaggio a ritroso lungo l’evoluzione della rappresentazione del globo terrestre. Il materiale utilizzato è interamente conservato presso la Biblioteca Maldotti; tra gli obiettivi della mostra vi è quello di unire la dimensione globale del contenuto storico e geografico alla dimensione locale rappresentata dal patrimonio bibliografico maldottiano.

DAL 01 APRILE 2023 AL 28 MAGGIO 2023

CAMPAGNE ITALIANE

La mostra CAMPAGNE ITALIANE. Tra abbandoni, trasformazioni e ritorni racconta le trasformazioni subite dal paesaggio agrario italiano dalla seconda metà del secolo scorso ai giorni nostri: dal forte processo di industrializzazione alle intense dinamiche di urbanizzazione, dall’abbandono delle tradizionali pratiche agro-forestali alla fuga affannosa verso la città. Si compone di 13 grandi totem, ognuno dei quali formati da tre facciate a formare grandi prismi triangolari.

In ogni totem è inserito un QR code che rimanda a video, testi, siti web con contenuti che approfondiscono il tema trattato. La mostra è corredata dal relativo catalogo.
Curatela scientifica di Chiara Visentin e Gabriella Bonini; grafica di Gaia Monticelli.

Pages 1 2 3